Stefano Pesci

Certificazione “Livello 1”-“Livello 2” Fiori Bach

“Comportamento Emozioni Cani ”

Per Istruttore/Educatore Cinofilo – Dog Trainer

Stefano Pesci

Istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale

::Consulente::

Esperto Fiori Bach dall’anno 2005

in

Fiori di Bach rimedi fitoterapici

applicati

al comportamento emozionale e agli stati d’animo del cane

23-24-25 GIUGNO 2006 STEFANO PESCI “CERTIFICATO LIVELLO 2 FIORI DI BACH” RIMEDI PER IL COMPORTAMENTO DEL CANE

Corso diretto da Susan Kristiansen (DANIMARCA – DK) Metodo Dr. E.Bach Flower Sede corso in BRACCIANO(ROMA)

Certificazione FINALE Livello 2 con esami di verifica del livello 1 e del livello 2- LAVORO SUI CASI.

Periodo di riferimento da maggio 2005 a giugno 2006

 

Certificazione Fiori di Bach Livello 2 Stefano Pesci

PROGRAMMA SVOLTO  CERTIFICAZIONE FIORI DI BACH LIVELLO 1  – CERTIFICAZIONE FIORI DI BACH LIVELLO 2

  • storia del Dr. Edward Bach Concetti e principi dei Fiori di Bach
  • I metodi di cottura del sole.
  • Le tinture madre
  • Tutti e 38 i rimedi sono stati analizzati/spiegati.
  • Il principio della cipolla
  • Il rimedio di Emergenza: il Rescue remedy
  • I 7 gruppi: Paura, Insicurezza, Indifferenza nei confronti di ciò che ci circonda, Solitudine,
    Ipersensibilità all’influenza e alle idee degli altri, Scoraggiamento o disperazione, Eccessiva preoccupazione per gli altri.
  • L’uso dei rimedi negli animali – scelta, preparazione, dosaggio.
  • I 12  guaritori – rimedi tipo
  • Come lavorare sui casi: i cani i loro comportamenti persone.
  • Come scegliere e preparare i rimedi
  • Impiego dei fiori di Bach nella vita quotidiana
  • Esercitazioni pratiche sui miei cani
  • Esercitazioni pratiche su me stesso
  • Consulenza sulla persona con il cane con dimostrazioni pratiche ed esercitazioni anche a coppie
  • Approfondimenti
  • Corso specifico per i Fiori di Bach applicati al comportamento del cane.

6-7-8 MAGGIO 2005 STEFANO PESCI “CERTIFICATO LIVELLO 1 FIORI DI BACH” RIMEDI PER IL COMPORTAMENTO DEL CANE

Corso diretto da Susan Kristiansen (DANIMARCA – DK) Metodo Dr. E.Bach Flower Sede corso in BRACCIANO(ROMA)

Stefano_Sharon_Certificato_Fiore_di_Bach_Livello_2FOTOPremessa
L’utilizzo dei fiori di bach per cani inizia prima con l’Indagine a 360°, l’osservazione del comportamento, delle emozioni, dello stato d’animo e/o della situazione emotiva del cane da parte dell’Esperto.

E’ quindi possibile poi aiutare il cane in modo assolutamente naturale (senza effetti collaterali), a vivere meglio le sue emozioni (rabbia, paura tristezza, sofferenza etc). i suoi stati d’animo(depressione, agitazione, impazienza, distruttività, timore, incertezza,timidezza, le sue reazioni(eccitazione ,aggressività, paura, rabbia) e d altre ancora che si verificano in una vasta molteplicità di situazioni e emozionali non facili e/o difficili da vivere per il cane.Spesso le persone non hanno le competenze per comprendere tutto questo.

In questi casi è necessario rivolgersi all’esperto in fiori di bach sul comportamento dei cani preferibilmente che sia anche un Istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale Esperto come nel mio caso.

Che cosa sono i fiori di Bach

I fiori di Bach sono estratti vegetali che hanno un’influenza positiva su sbalzi d’umore e squilibri emotivi come la paura, l’ansia, la rabbia, l’impazienza, l’agitazione, il disagio, la mancanza di fiducia in se stessi, lo stress e le preoccupazioni.

Il nome deriva dal dott. Edward Bach (1886 – 1936) che ha scoperto questo metodo di guarigione all’inizio del secolo scorso.

E’ da più di 80 anni che i Fiori di Bach si sono dimostrati utili per le persone, sia per i bambini che per gli adulti ,per tutti i tipi di problemi emotivi e sono utilizzati con successo su moltissimi animali tra cui anche i cani, cavalli, gatti etc.

Come funzionano Fiori di Bach?

I Fiori di Bach agiscono per osmosi(vanno subito in circolo come l’acqua) per cambiare nel cane un’emozione negativa in una positiva.
Ad esempio un cane insicuro, dopo l’assunzione gocce dello specifico fiore corrispondente a trasformare quello stato emotivo, inizierà a migliorare e giorno per giorno a essere più sicuro di sé.
Le emozioni negative non vengono eliminate, ma trasformate nello stato emotivo positivo opposto, ad esempio la paura in fiducia in se stessi o l’impazienza in maggior calma e tranquillità.

La fitoriterapia con i Fiori di Bach nel comportamento dei cani

Il principio importante alla base dell’utilizzo dei Fiori di Bach sui cani si basa sul fatto che i cani sono esseri viventi capaci di emozioni, esattamente come l’essere umano.

I rimedi fiori di Bach sono 38 .

Ciascuno dei 38 rimedi scoperti dal dr. Edward Bach sono stati prodotti,concepiti, per un particolare tipo di carattere o stato emotivo.

I 38 rimedi sono suddivisi in  7 gruppi:

  • Paura,
  • Insicurezza
  • Indifferenza nei confronti di ciò che ci circonda,
  • Solitudine
    Ipersensibilità all’influenza e alle idee degli altri
  • Scoraggiamento o disperazione
  • Eccessiva preoccupazione per gli altri.

Per scegliere i rimedi occorre sapere far bene l’indagine a 360°,conoscere bene il comportamenti, il linguaggio, segnali calmanti, le emozioni, gli stati d’animo del cane, riflettere sulla sua personalità, il contesto dove accadono i suo comportamenti emozionali, il contesto dove vive, la sua gestione, la storia della sua vita si è e sugli stati emotivi che il cane sta provando da tempo e al momento.

Il metodo di guarigione del Dr Edward Bach usa le forze naturali di alcune varietà di fiori selvatici ed innocui; secondo il medico, certi rimedi floreali, adoperati da soli o insieme a qualunque cura, cambiano gli stati mentali emozionali negativi, poiché “la malattia/disagio emozionale è la concretizzazione di un atteggiamento mentale” “di uno stato emozionale” di uno stato d’animo; di conseguenza, trasformando lo stato mentale, emozionale, lo stato d’animo da negativo in positivo non sarà più presente la causa base della malattia/disagio emozionale.

❤️🙏🐾🐾🐾
Stefano Pesci
Istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale
Esperto Riconoscitore
dei Micro segnali Linguaggio Emozioni Comportamento Benessere Stress del cane della relazione persona cane
Ideatore del “Metodo Togetherdog”

Potrebbe interessarti leggere: