“Come scegliere”

un

Insegnante o Istruttore o Educatore Cinofilo:

“12 modi”

I Grandi Insegnanti i Grandi Istruttori o Educatori Cinofili sono una specie molto rara, possono essere “identificati” grazie a alcune precise caratteristiche:

1 – Evita qualcuno che ti ricordi una persona troppo servizievole

Sono figure di insegnanti istruttori, educatori, addestratori, sempre più diffusi: qualcuno che concentra sempre i suoi sforzi sul farvi sentire confortato e felice, qualcuno che concentra i suoi sforzi nel tentativo di farvi credere che tutto dipenda dal cane dicendovi che è dominante o che siete stati sfortunati, o che ce poco da fare,  o che bisogna sottomettere il cane.

Possono essere tipi di persona che per qualunque questione ti diranno che il cane è dominante, che risolveranno tutto loro con il loro metodo o che non si può fare niente se il cane è ha delle forti paure o reazioni aggressive eccessive.

Possono essere tipi di persona che organizzano spesso gite, cene sociali allo scopo di farvi sentire felici senza però riuscire a darvi gli strumenti teorico pratici necessari per una sana relazione con il cane.

Evita insegnanti istruttori, educatori, addestratori, che nell’educazione e nell’addestramento del cane ti promettono con facilità, che ti dicono di non preoccuparti, che ti danno subito garanzie(impossibili da dare poiché sia le persone che i cani hanno comportamenti imprevedibili) ma all’atto pratico non ti forniscono né spiegazioni chiare e plausibili, né competenze, nè strumenti teorico pratici chiari ed efficaci.

Queste persone forse possono andare bene in un centro turistico, in un albergo in un ristorante.

Evita anche qualcuno che ti dica di lasciargli il cane… nel dubbio sempre meglio essere presenti e capire se cio’ che viene fatto al tuo cane è fatto con rispetto del cane come essere senziente vivente. A volte dietro un comportamento servizievole ci sono comportamenti poco di benessere meglio verificare sia la persona che di persona.

Prima di commettere gravi errori (che possono avere ripercussioni nella vita del tuo cane cucciolo o adulto che sia)…Se non è tanto semplice per te capire il cane, il suo linguaggio,  i suoi comportamenti  e il significato di quello che poco ti piace, necessiti certamente di un Istruttore/Educatore Cinofilo Comportamentale “Esperto” nel comportamento , linguaggio del cane, segnali calmanti, nel riconoscere il livello di stress negativo e i suoi sintomi. Affidarsi al caso può rivelarsi un grave errore.

Se ti piace divertirti con il tuo cane e vuoi fare sport cinofili tipo salti, danza, obbedienza sappi che andrebbero fatti dopo il primo anno di età del cane, quando la struttura osteoarticolare del cane e il suo cervello si sono completamente sviluppati e possono forse anche essere pronti per sollecitazioni sportive intense, se gli piace senza creargli stress negativo MA per il primo e anche il secondo anno di età sarebbe meglio che tu e il tuo cane faceste già da subito( cuccioli già a 2 mesi) percorsi di apprendimento, esperienze sensoriali, comunicazione, socializzazione , imparare a leggere i segnali e il linguaggio del cane, Educazione Cinofila Emozionale Comportamentale,  piuttosto che le limitanti(ai fini dell’apprendimento, delle esperienze evolutive dl cane come individuo)ripetizioni meccaniche sportive che avvengono in molti sport cinofili salto ostacoli, danza, tricks o trucchi effettuati da addestratori etc.

2 – Il Benessere, Il Rispetto del Cane  viene prima della tecnica e/o dei comandi

Nessuno ha diritto di creare dolore e far soffrire un cane, anche se vuole insegnargli qualcosa che forse ritiene utile.

Se il comportamento della persona crea dolore e sofferenza negativa al cane sono INUTILI le buone intenzioni .

Cit. Stefano Pesci

Un eccellente insegnante sa riconoscere il livello di stress del cane, sa capire subito se è stress positivo o se è stress negativo …sa fermarsi, fermare il cane, fermare l’allievo da quello che stanno facendo in quel momento spiegandone il motivo, le cause e cosa fare o non fare.

Cani che abbaiano prima o durante o dopo l’addestramento, cani che sembra non non ascoltare e fare l’opposto di ciò che gli viene chiesto, cani che saltano addosso. cani che mordono  il guinzaglio, che mordono mani o piedi dele persone durante l’addestramento o a casa, cani che mangiano spesso l’erba, cani che fanno tanta o troppa o poca pipi, questi sono solo alcuni esempi  ma sono tutti segnali che possono essere la causa di un addestramento poco sano, segnale indicatore di un insegnante, istruttore, addestratore cinofilo mediocre, poco competente, poco preparato nel riconoscere il livello di stress  quando va oltre e nel saper mantenere il benessere nel cane  sia fisico che mentale.

Chiunque tu sia il benessere fisico e mentale del cane viene prima dei comandi e della tecnica.

Cit. Stefano Pesci

 

3 – Un Eccellente Insegnante è abile OSSERVATORE anche di minimi DETTAGLI

Un eccellente insegnante sa leggere, ben conosce in profondità i segnali calmanti del cane, le sue emozioni, i suoi stati emotivi, il suo linguaggio, il suo comportamento, il sano stile di vita, sa come fare per comprenderlo e aiutarlo. Un Eccellente Insegnante”Esperto” lo sa molto bene.

Un Eccellente Insegnate sa riconoscere i sintomi dei segnali di stress negativo del cane, ne sa interpretare il messaggio, il suo significato fisico e emozionale, e sa spiegarti le conseguenze dello stress negativo nell’organismo (mente, corpo) del cane sia nel breve, sia nel medio, che nel lungo termine.

Molti proprietari di cani sono incapaci di leggere i segnali di stress negativo nel cane, e anche molti medici veterinari specializzati  in chirurgia e medicina, non li sanno ben riconoscere per cui vengono da loro interpretati  principalmente come malattia(Patologia) intervenendo spesso senza scoprire la causa certa con i farmaci(Es. dermatiti, allergie, arrossamenti della cute, problemi renali, ulcere, gastriti, diarree, problemi alle ghiandole surrenali e/o con la chirurgia( sterilizzazioni, asportazioni di prostata) quando la questione non è per niente di farmaci o di chirurgia ma di MAL EDUCAZIONE delle persone verso il cane di u a volte consapevolmente a volte inconsapevolmente. Spesso nonostante il trattamento farmacologico o chirurgico il problema non scompare definitivamente e ricompare poi sotto altra forma.

4 – Cerca qualcuno che ti metta un po’ di timore un po’ di pepe

A differenza degli incontri con la persona troppo servizievole, quelli con i bravi insegnanti istruttori, educatori, addestratori, o mentori ,sono meno “familiari” e tendono ad essere pieni di emozioni quali rispetto, ammirazione e un pò di paura.
Questo è un buon segno!

Non devi aspettarti di trovare un amico tuo padre o tua madre. Tutt’altro !

Scegli qualcuno che ti faccia chiarezza e ti sappia dare gli strumenti teorici e pratici per risolvere, per migliorare per EVOLVERTI insieme al tuo cane per sviluppare il vero BEN-ESSERE insieme in una relazione collaborativa, appagante, fatta di condivisioni, complicità, vero amore, vero  rispetto, vera empatia fra te e il tuo cane.

Affidati a un insegnante, istruttore, educatore, addestratori esperto, affidabile, autorevole, solido, che ti ispiri fiducia che mostri rispetto amore incondizionato empatia ascolto nei confronti del tuo cane, del tuo caso e conseguentemente di te; una persona con la quale faresti un viaggio.

5 – Trova qualcuno che sia veramente interessato:

Vi Osservi attentamente che sia interessato a capire cosa volete da lui o da lei, da dove vieni e che cosa vi motiva ad agire per migliorare la relazione con il vostro cane.

Osservi attentamente profondamente il tuo cane!

Non deve essere esageratamente sdolcinato con il tuo cane per arruffianarsi con lui e con voi, chi fa questo forse non osserva né il vostro cane né i suoi comportamenti né voi.

È orientato ad agire: dopo aver valutato bene il comportamento del cane e il vostro, evita di perdersi in inutili a chiacchiere; piuttosto preferisce. istruirvi e darvi delle conoscenze teorico/pratiche per consentirvi di passare all’azione, per poi capire, osservare egli stesso, gli effetti degli insegnamenti trasmessi e i cambiamenti che questi possono avere nella persona e nel cane.

6 – E’ Onesto e Parla Chiaro

Ti dice la verità, su come ti comporti, relazioni, gestisci il tuo cane, anche se questo potrebbe non piacerti e renderlo secondo te irritante.

La schiettezza di un insegnante, di un maestro potrebbe farti del forse ferirti(ricordarti qualcosa del tuo passato), ma accettala poiché non è per niente una questione personale; state solo ricevendo nuove informazioni, nuove conoscenze che potrete usare per migliorare insieme al vostro cane.

Si tratta solo di un feedback che può aiutarti a migliorare.

7 – Cerca qualcuno concreto che ti dia indicazioni brevi e concise

Ci sono insegnanti, istruttori, educatori, addestratori, che parlano e agiscono in modo molto vago. Nessuno di questi ti serve !

La maggior parte dei grandi insegnanti istruttori, educatori, addestratori, non fa discorsi lunghi, evita di gettare fumo negli occhi.
Non fa prediche né lunghe lezioni.

Al contrario, fornisce informazioni brevi, mirate, pratiche, precise, per guidarti all’obiettivo.

Tieni presente che l’insegnamento non è un’abilità fine a se stessa, bensì consiste nel fornire informazioni strumenti teorico/pratici utili. Solo cosi può l’insegnamento diventa efficace soprattuto nella formazione nell’istruzione, nell’educazione mentale delle persone(primariamente) e del loro cane

 

8 – Cerca qualcuno che voglia insegnarti i veri fondamentali cinofili

I grandi insegnanti, istruttori, educatori, addestratori, si concentrano molto sui fondamentali, sui dettagli, anche quelli apparentemente piccoli o di scarsa importanza secondo te.

Ad esempio, il modo con cui s impugna un guinzaglio. Può sembrare per molti banale, ma l’attenzione verso i fondamentali stabilisce la qualità dell’insegnamento, molti cani si comportano in relazione a come sono tenuti al guinzaglio e questo influenza sia le loro emozioni sia il loro comportamento, sia le azioni e le reazioni delle persone verso il cane. I fondamentali rappresentano, infatti, il centro delle abilità che un allievo/a acquisisce.

9 – Scegli qualcuno che abbia esperienza cinofila generale ma specifica

L’insegnamento è come il talento: per farlo crescere occorre tempo.

Bisogna affinare il talento dell’insegnamento, migliorarlo continuamente negli anni.

Ecco perché nella cinofilia i migliori insegnanti, istruttori, educatori, addestratori, o mentori sono persone di una certa età, sono persone di sessanta, settanta anni.

L’Esperienza conta ! I grandi maestri, i grandi Istruttori, i grandi Educatori sono maggiormente esperti, maggiormente competenti. Riescono con facilità a inquadrare il caso, il comportamento del cane, la relazione del cane con la persona, il livello di benessere del cane, il livello di stress del cane, sono abili osservatori, ascoltatori, anche di piccoli dettagli hanno tanti schemi hanno tante soluzioni, hanno lavorato su migliaia e migliaia di casi e difficilmente l’esperienza e tutto questo può essere un tratto caratteristico di una persona giovane.

Questo ovviamente non significa che non ci siano buoni insegnanti, istruttori, educatori, addestratori, giovani al di sotto della trentina, né che chi è più anziano sia un genio.

Tuttavia, a parità di condizioni, scegli sempre qualcuno più maturo di età ( Major come dicono in Spagna) con lunga esperienza ed esperto e specifico nel campo di tuo interesse, nel Ben – Essere del cane, Educazione Cinofila Comportamentale, Abile nella lettura del Comportamento Emozioni Linguaggio del cane, Abile nell’interpretare i segnali Calmanti le Emozioni collegate, Abile nella Floriterapia per cani o se di tuo interesse negli Sport Cinofili.

10 – Cerca qualcuno che migliori la tua crescita personale con il cane.

Cerca un insegnante, un istruttore, un educatori cinofilo che ti consideri come individuo persona, aiutandoti nella tua crescita personale attraverso il vedere sentire te stesso e il proprio cane da un altra prospettiva, considerando l’individuo cane nella sua totalità, esaminando tutti gli aspetti della sua vita per ottenere uno stato di salute mentale fisica ottimale base dell’apprendimento della comunicazione efficace per una relazione funzionale sana piacevole persona cane fatta di rispetto, amore incondizionato, ascolto, empatia basi del BEN-ESSERE nella relazione uomo cane.

 

11- Semplicità

Un ottimo insegnante, istruttori, educatori cinofilo spiega in modo semplice concetti che tutti possono capire.

Trova soluzioni semplici, di rispetto, empatia per la persona ed il suo cane anche per le  situazioni apparentemente più complesse.

 

12 –  Evita chi cerca scuse o  non si fa mai trovare

Già le persone tendono a trovare scuse…Ad autogiustificarsi … Quindi ..Rifletti bene..A cosa ti serve un insegnante, istruttore, educatore, addestratore cinofilo, che anziché chiarirti le idee, anziché darti soluzioni ti trova spesso delle scuse ?

A cosa ti serve un insegnante, istruttore, educatore, addestratore cinofilo, se quando hai bisogno per te e il tuo cane non si fa mai trovare e/o rimanda spesso gli appuntamenti ?

A cosa ti serve un un insegnante, istruttore, educatore, addestratore cinofilo, che ti dice che il tuo cane è dominante ma poi non è capace di darti spiegazioni chiare, esaustive, sulle reali cause del comportamento del tuo cane ?

A cosa ti serve un un insegnante, istruttore, educatore, addestratore cinofilo, che ti fa fare esercizi di obbedienza o di sport  ma poi non è capace di darti soluzioni sul comportamento del tuo cane nè aiutarti a capirlo , ad avere una sana relazione empatica ?

INSEGNARE 10 MODI _STEFANO PESCI ISTRUTTORE CINOFILO

 

“Comprendere i segnali, le emozioni del cane è l’educazione del cuore: forse la più importante.”
(Stefano Pesci)

 

❤️🙏🐾🐾🐾

Stefano Pesci

Istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale

Esperto Riconoscitore dei Micro segnali Linguaggio Emozioni Comportamento Stress Benessere del cane, Relazione Empatica persona cane

Ideatore del “Metodo Togetherdog”

 

Potrebbe interessarti leggere:

Posso Insegnarti Tante Belle Cose - Stefano Pesci istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale