TESTIMONIANZE SUI CORSI EDUCAZIONE CINOFILA COMPORTAMENTALE ON LINE 

FORMAZIONE EDUCAZIONE ISTRUZIONE CINOFILA A DISTANZA IN VIDEO CHIAMATA (VIDEO CALL)

ON LINE 

Educazione Cinofila Comportamentale   metodo Togetherdog con Stefano Pesci Istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale

(Indagini – Educazione – Emozioni – Comportamento – Linguaggio – Stress nel cane -Addestramento )

piattaforme tipo zoom – google meet – skype – stanze facebook 

persone, privati, famiglie

TESTIMONIANZE:

MATILDE:

Quando ho contattato Stefano ero alla ricerca di “qualcuno” che ne sapesse qualcosa sui cani e che fosse sulla mia stessa linea di pensiero; ossia capire e comunicare al meglio con il proprio cane. Avevo bisogno di una mano con il mio cane in modo di poterlo aiutare dal punto di vista comportamentale e soprattutto avevo bisogno di essere educata ed impostata per poter iniziare a lavorare nel modo corretto.

Ho iniziato con l’indagine a 360°dove Stefano ha effettuato un quadro il più completo possibile sul mio caso e ho proseguito con una serie di incontri su varie tematiche. In questi incontri oltre che di molte conoscenze teoriche abbiamo parlato anche di esercizi pratici da fare.

Il mio primo pensiero è stato che, avendo fatto questi incontri  on line via Google Meet a causa della distanza tra me e Stefano, non sarei stata seguita come invece si riuscirebbe di persona… mi sono ben presto e volentieri dovuta ricredere!

Già dal primo incontro ho sentito che dall’altra parte avevo una persona competente, realmente interessata a ciò che dicevo e con una grande voglia di aiutarmi e di darmi motivazione.

Ad ogni incontro Stefano mi ha dato degli esercizi da fare, io dovevo eseguirli, filmarli e mandarglieli.

La cosa che più ho apprezzato è che ho ricevuto un riscontro costante, anche sulle cose più banali, mi sono sentita seguita ed incoraggiata.

Penso che Stefano sia una persona estremamente competente e disponibile.

Sono molto contenta perché riesco a fidarmi e la mia motivazione cresce anche grazie ai suoi consigli che non mancano mai e ho tanta voglia di proseguire questo percorso.

Matilde con Helky (cane meticcio 2 anni)  (Biella)

 

MARIA CONCETTA:

Esperienza fatta con Stefano Pesci, Istruttore Educatore Cinofilo Comportamentale

Mi sono rivolta a Stefano Pesci per il perdurare di problematiche con Cloè, golden retrivier di tre anni, che è con me dall’età di 65 giorni. Problematiche legate soprattutto ad una reciproca mancanza di fiducia ed ad aspettative mie nei confronti del cane, non supportate da adeguate conoscenze.

Devo ammettere che, dopo due anni in cui è stata presente un’altra educatrice, anche se con le interruzioni legate agli eventi della pandemia, ed è intervenuto anche un veterinario comportamentista, anni in cui avevo riposto molte speranze ed aspettative,  Cloé era indubbiamente migliorata ed aveva appreso alcune cose  ma non era scattata una vera scintilla tra noi.

Così ho iniziato questo ciclo di  lezioni on line. All’inizio del percorso con Stefano Pesci ero piuttosto sulla difensiva….Ma posso dire che ho trovato una persona preparata, che mi ha parlato in modo chiaro ed esplicito sia delle problematiche tra me e Cloé, sia delle nozioni da apprendere e mettere in pratica. Questo anche con esempi forti e molto chiarificatori, vedi foto delle mie espressioni, e riuscendo sempre a calare nella nostra realtà gli apprendimenti generali. Ho capito di avere avuto tante aspettative senza avere creato un vero rapporto con Cloè, senza adeguata preparazione e di avere commesso errori per superficialità ed insicurezza, delegando troppo la soluzione dei problemi ad altri.

Di questo sono molto grata a Stefano Pesci che mi ha fatto capire la vera qualità della responsabilità che ho nei confronti del mio cane e mi ha messo in grado di aumentare la mia consapevolezza per riiniziare un nuovo percorso personale e con il mio cane Cloè.

I risultati già li apprezzo come pure vedo con lucidità maggiore e tempi minori gli eventuali errori commessi. Il legame, già forte, tra me e Cloé sta prendendo una direzione più giusta ed anche le manifestazioni affettive e di fiducia stanno migliorando.

Maria Concetta B. – cane Golden retriever 3 anni  ( Chianciano Terme  – Siena)

 

GIOVANNI:

Eccoci quà a raccontare le gloriose gesta del nostro cane Luky ;
va Bene molto bene non è la perfezione ma ci manca poco, almeno per noi va bene adesso si può tranquillamente portarlo a spasso, si comporta molto bene e molto raramente tira…, i tuoi consigli sono stati molto preziosi come anche il libro da te consigliato e stato molto illuminate, pensiamo di aver risolto il problema . Saluti e grazie ancora del supporto.

Giovanni – cane Lucky meticcio 6 anni (Taranto)

 

NADIA: 

Ad un certo punto della mia relazione con Hermes e Duncan, ho capito che era giunto il momento di rivolgermi ad un esperto di comportamento, perché abbaiavano sempre, erano facilmente eccitabili e poi Duncan mordeva sempre Hermes e l’ultima volta gli ha rotto la cartilagine dell’orecchio.

Mi sono imbattuta in tanti personaggi, teorie, scuole. Quello che mi ha colpito subito di Stefano è stato il nome che ha dato al percorso: TogetherDog, insieme al cane. Il blog, la sua teoria e amicizie comuni hanno fatto il resto. Ma soprattutto l’empatia, questo suo entrare dentro le persone, l’essere diretto, senza sovrastrutture.

Ho iniziato l’indagine a 360° aprile 2021 Uno scossone forte agli equilibri, alle abitudini, alla zona di comfort.

Un’indagine che mi ha costretta a guardarmi dentro e anche oltre, a rimettere insieme i pezzi, a sollevare il velo sui dolori personali, i vuoti. Mi è venuto da piangere in più di qualche occasione e non sono riuscita a mascherare più di tanto un senso di tristezza. Ho preso appunti, ho fatto tesoro dei consigli, era tutto molto sensato, molto logico, molto chiaro, in fondo rivolgersi ad un esperto significa proprio questo: trovare una soluzione, guardare le cose da un’altra prospettiva.

In questo caso “avvicinarsi al cane”, stare INSIEME al cane, al fianco. A fine colloquio, nonostante l’evidente scombussolamento e qualche lacrimone, ho deciso di trasformare lo sconvolgimento in azione.

Mi sono sentita in colpa nei confronti dei miei cani. I miei cani erano stressati a causa del mio egoismo. Allora ho preso pettorine e guinzaglio, con il tesoro delle informazioni raccolte e dei consigli di Stefano, e sono uscita con Hermes e Duncan per una passeggiata. In silenzio assoluto. Li ho seguiti nel loro andare sicuro,  senza forzature. Una passeggiata di trenta minuti, 15 dei quali in un fazzoletto verde vicino ad una chiesetta.  Hanno fatto i bisogni fuori nell’erba, mai successo prima! Hanno abbaiato pochissimo contro un altro cane, ma non sono intervenuta, né li ho contenuti in qualche modo, li ho lasciati fare, li ho lasciati decidere da che parte andare. Ho scoperto con loro degli angoli deliziosi in cui non ero stata mai. Poi siamo tornati a casa.  Mai successo..Non hanno abbaiato per niente fino al giorno dopo, neanche quando si sono svegliati la mattina dopo alle sei. Quando sono tornata a casa dal lavoro non li ho chiamati come facevo di solito dal piano di sotto, ma mi sono liberata di borse e giacca e poi sono salita da loro: mi sono inginocchiata e ho lasciato che sfiorassero il mio viso, il naso, con i loro musetti. Li ho portati fuori, un altro percorso, altre scoperte. Poi lo stesso stasera, una passeggiata più lunga,  una sosta maggiore sul prato. C’era un po’ più di confusione rispetto a ieri sera, hanno abbaiato verso una persona e un cane, ma  molto meno di altre volte giusto per farsi sentire, li ho lasciati fare. Mi manca poterli abbracciare forte e portarli in braccio, ma anche questo ha sicuramente un suo perché e voglio fidarmi di Stefano. Mi rasserena sapere che sto facendo qualcosa per far stare bene Hermes e Duncan.

Nadia L – 2 cani chihuahua  maschi di 3 anni  (Fiuggi – Foggia)